TREKKING IN ITALIA

 

Vari itinerari di Trekking in Italia con guida

  

Marche: trekking nella “Cappadocia” delle Marche

Un itinerario per scoprire le bellezze di una terra incastonata tra il mare e i monti, con le sul colline colorate che scorgono in lontananza il mare azzurro, gli onirici pinnacoli delle sue famose “lame rosse” e la vetta del Pizzo dei Tre Vescovi dove ammirare le cime dei Sibillini.

Minimo 4 partecipanti

Validità del programma:  dal 10 giugno al 30 ottobre 2020

1° GIORNO

FIASTRA (-/-/-)

Arrivo libero presso il paesino di Fiastra, sistemazione presso il vostro alloggio al Bed and Breakfast Belvedere sul Lago con trattamento di prima colazione, situato a 50 mt una delle partenze per le Lame rosse e Grotta dei frati. Presso la struttura vengono organizzate facoltativamente passeggiate a cavallo (massimo 3 persone).

2° GIORNO

FIASTRA – LAME ROSSE (B/-/-)

Colazione e mezza giornata dedicata al trekking. Itinerario di grande interesse naturalistico in uno dei siti più particolari del Parco dei Sibillini dove l’erosione degli agenti atmosferici, nel corso del tempo, ha modellato la roccia in forme suggestive e spettacolari formando un piccolo canyon rosso.

Sviluppo: 6 km A/R
Dislivello in salita: 250 m
Durata : 3.30 ore

3° GIORNO

FIASTRA – PIATI DI RAGNOLO- PIZZO META (B/-/-)

Itinerario caratterizzato dalla bellezza della vista panoramica che spazia dai Monti Sibillini alle tipiche colline marchigiane che degradano dolcemente verso il mare. (il sito dista circa 15 km, da raggiungere in autonomia)

Sviluppo: 7 km A/R
Dislivello in salita : 220 m
Durata: 4 ore

4° GIORNO

FIASTRA – PIZZO TRE VESCOVI (B/-/-)

Percorso molto suggestivo fino alla vetta del Pizzo Tre Vescovi che regala una vista speciale sulle cime del Parco dei Sibillini. (il sito dista circa 18 km, da raggiungere in autonomia)

Sviluppo: 5 km
Dislivello in salita: 270 m
Durata: 3 ore

5° GIORNO

FIASTRA – – SENTIERO NATURA 13 (ACQUACANINA) (B/-/-)

Colazione e check-out. Ultimo giorno di escursione, percorso molto interessante dal punto di vista naturalistico dove si può cogliere il valore simbolico e terapeutico che l’uomo e i monaci dell’Abbazia di Rio Sacro hanno attribuito alle erbe e alle piante nel corso dei secoli. (il sito dista circa 6 km, da raggiungere in autonomia)

Sviluppo: 3.7 Km
Dislivello in salita: 220 m
Durata : 2 ore

 

 

Valle D’Aosta: Parco Nazionale del Gran Paradiso

Data di partenza fissa: 11 luglio 2020

Difficoltà:  programma adatto a Buoni escursionisti abituati a camminare 4 – 6 ore al giorno percorrendo 600-800m. di dislivello, capaci a sostenere il ritmo di 200 m di dislivello positivo all’ora.

1° GIORNO

11/07/20 COGNE (-/-/D)

Incontro a Cogne- Lillaz con la guida e presentazione del programma. Cena e Pernottamento.

2° GIORNO

12/07/20 VALNONTEY – VALMIANAZ – PONT DE L’ERFAULET (B/-/D)

Dalla frazione Valnontey si segue una pista sterrata che risalendo la valle porta al suggestivo villaggio di Valmianaz, dove si può ammirare la tipica architettura locale. Durante il percorso si incontra la torbiera di Prà Suppiaz, dove si può osservare la tipica vegetazione acquatica e la fauna ittica e anfibia. Superata Valmianaz si percorre un comodo sentiero e, facendo attenzione ai probabili incontri con i veri abitanti del posto, camosci e stambecchi. Arrivati al Pont de l’Erfaulet siamo ai piedi del superbo anfiteatro glaciale della Valnontey, volendo si può proseguire verso i bivacchi in d’alta quota chiamati Borghi e e Pol ai piedi della parete est del Gran Paradiso
Dislivello positivo: 164 m
Tempo totale di percorrenza: 3 – 4 ore

3° GIORNO

13/07/20 LILLAZ CASOTTO DELL’AROLLA 2258M. (B/-/D)

Dal paese di Lillaz percorre la prima parte del grande vallone di Valeille, fino all’alpeggio omonimo, il panorama é spettacolare sulla testata glaciale della valle anche se sono ancora evidenti i grandi eventi alluvionali degli anni novanta, che rovinarono modificarono parte delle vallate. Il bosco iniziale di larici, abeti e latifoglie introducono alla salita finale che ci porterà di fronte al casotto del Parco nel vallone del Arolla. Sono frequenti gli avvistamenti di camosci, stambecchi e anche dell’aquila reale, sempre nella suggestiva cornice di un grandioso panorama di alta montagna.
Dislivello positivo: 640 m
Tempo totale di percorrenza: 3.30 ore

4° GIORNO

14/07/20 LILLAZ 1617M. – LAGO DELLE LOYE 2354M. – LILLAZ 1617M. (B/-/D)

Lungo il percorso si possono ammirare le cascate originate dal Torrente Urtier. Radure erbose si alternano a boschi di conifere, lasciando spazio a nei pressi dell’Alpe Bardoney, alle tipiche praterie alpine.
Qui a inizio estate si può osservare la grande varietà della flora alpina e avvistare facilmente le curiose marmotte.
Camosci e stambecchi aumentano e il panorama diventa grandioso, potendo osservare il massiccio del Monte Bianco. La discesa in un bosco maturo di conifere potrebbe darci qualche sorpresa con la possibilità di osservare uccelli come la nocciolaia e la ghiandaia.

Dislivello positivo: 737m
Tempo totale di percorrenza: 5-6 h

5° GIORNO

COGNE (B/-/-)

Colazione e check-out.

Piemonte: trekking nell’Alta via Ossolana

Sei giorni di trekking tra le montagne della Val d’Ossola, all’estremo confine Nord dell’arco alpino.  Un percorso ad anello di 100 chilometri nel paradiso dell’escursionismo. Partendo dalla Val Formazza, attraverseremo alcune tra le più belle località delle alpi Lepontine, tra le quali l’Alpe Devero con i suoi maestosi altopiani e il Veglia, isolato e nascosto. Camminando lungo le antiche vie di collegamento transalpino potremo conoscere le antiche tradizioni dei popoli walser.

Minimo 4 partecipanti

Validità del programma:  settembre  2020

1° GIORNO

RIALE (-/-/D)

Ritrovo a Riale 1800mt, in Val Formazza, conoscenza del gruppo e partenza attraverso il Passo di Nefelgiù 2583mt per raggiungere infine il Rifugio Margaroli 2170mt, ai bordi del lago Vannino. Disl +850, – 400 , 4 ore.

2° GIORNO

CRAMPIOLO- ALPE DEVERO- BACENO (B/-/D)

Lunga traversata verso la conca del Devero, passando per bocchette nascoste e sconfinati pascoli d’alta
quota, fino a giungere a Crampiolo 1800mt, magica frazione del Parco Naturale. Pernottamento in locanda.
Disl +410, -1000, 6 ore. Recupero bagagli.

3° GIORNO

ALPE VEGLIA – VARZO (B/-/D)

Una delle più belle escursioni delle Alpi Occidentali, la traversata dall’Alpe Devero all’Alpe Veglia .
Imperdibile. Fine giornata all’Albergo Lepontino, Disl +960, -850 , 6 ore. Recupero bagagli.

4° GIORNO

ALPE SOLCIO -VARZO (B/-/D)

Il sentiero balcone che dal Veglia ci porta al Rifugio Crosta, nascosto tra secolari larici della piana di Solcio.
Disl +560, – 590, 5 ore. Recupero bagagli

5° GIORNO

CREGO – PREMIA (B/-/D)

Scendiamo di quota per raggiungere Baceno con il suo duomo, per poi attraversare lo splendido canyon
degli Orridi di Uriezzo, testimonianza unica di antichi ghiacciai. Pernottamento al rifugio Monte Zeus. Disl
+200, – 1000 metri. Recupero bagagli.

6° GIORNO

FORMAZZA (B/-/-)

L’ultima tappa ci vedrà transitare per il meraviglioso villaggio walser di Salecchio per poi attraversare a mezza costa i ripidi e boscosi bordi della Val Formazza rientrando infine a Riale per la conclusione della nostra indimenticabile cavalcata. disl +900, 5 ore. recupero bagagli
Trasporto bagagli di tappa in tappa tranne la prima.

 

L’incanto delle Costiera Amalfitana

Cosa c’è di più bello di camminare per giorni con una stupenda vista sul mare? Attraversare piantagioni di limoni sospese e antiche magioni. Paesi arroccati a centinaia di metri sulla montana oppure stretti tra le scogliere  e il mare . La catena dei Monti Lattari, consente giorni e giorni di passeggiate e  specialmente in autunno regala esperienze uniche agli amanti del lento cammino.

 Minimo 4 partecipanti

Validità del programma dal 15 ottobre al 10 novembre 2020

1° GIORNO

CORPO DI CAVA (-/-/-)

Ritrovo nel taro pomeriggio a Corpo di Cava (frazione di Cava de’ Tirreni), conoscenza del gruppo. Pernottamento in albergo Hotel Scapolatiello 4* o similare.

2° GIORNO

CORPO DI CAVA – MAIORI (B/-/-)

Colazione e inizio dell’escursione. Da Corpo di Cava a Maiori , percorrendo il sentiero dell’Avvocata 960mt. Dislivello + 650. 11km. 6 ore. Pernottamento in albergo, Hotel Miramare 4* o similare

3° GIORNO

MAIORI – AMALFI (B/-/-)

Da Maiori ad Amalfi, lungo i mille scalini che salgono a Ravello. Dislivello +600, 9km, 6 ore. Pernottamento in B&B Antica Amalfi o similare.

4° GIORNO

AMALFI – AGEROLA (B/-/-)

Da Amalfi a Agerola, vero e proprio paese di montagna a picco sul mare. Dislivello +750, 10 km 6 ore Pernottamento in B&B L’Antico Mulino o similare.

5° GIORNO

AGEROLA (B/-/-)

Lunga escursione ad anello verso i picchi calcarei che sovrastano Positano e rientro ad Agerola sul Sentiero degli Dei. Dislilvello + 1300, 26 km, 8 ore. Possibilità di frazionare la tappa. Pernottamento in B&B L’Antico Mulino o similare.

6° GIORNO

AGEROLA (B/-/-)

Colazione e check-out.